Home»Cronaca»Luca, rossonero per sempre: il Foggia onora la memoria del 14enne morto in campo

Luca, rossonero per sempre: il Foggia onora la memoria del 14enne morto in campo

"Luca sognava di fare il calciatore. Luca era un grande tifoso del nostro Foggia"

Foggia – Il Foggia Calcio onora la memoria del 14enne Luca Campanaro, giovane promessa del calcio, morto in campo prima di Natale a Aylesbury, in Inghilterra. La società foggiana, rispettando la richiesta del padre del giovane scomparso (originario della provincia di Foggia), ha inviato una maglia rossonera

La notizia non ha lasciato indifferenti i dirigenti e i calciatori rossoneri che insieme hanno voluto lasciare un toccante e commovente messaggio al piccolo campione.

“Luca, rossonero per sempre.
La morte di un bambino non avrà mai un perchè, quella di Luca ancor meno. Il Foggia Calcio ha appreso, circa 10 giorni fa, della tragedia che ha colpito la famiglia Campanaro, che vive in Inghilterra ma di origini foggiane. Luca, a causa di uno scontro fortuito con un avversario durante una partita di calcio, non ce l’ha fatta.

Luca sognava di fare il calciatore. Luca era un grande tifoso del nostro Foggia”.

Di seguito, il pensiero del signor Americo Campanaro, papà di Luca, inviatoci lo scorso 29 dicembre, in risposta alla vicinanza mostrata da parte dell’intero club rossonero.

“Thank you so much for your message, it really means a lot to my family and Luca would have been so happy. He loved Foggia, he loved Italy. All our family still live in Foggia and Castelluccio Valmaggiore so Luca visited every summer and we always had to go to the Foggia Calcio store and the stadium. He followed the Satanelli every week here in the UK so be assured you had a true Foggia fan singing your name.

When I visit next year in April and August I will be sure to visit the stadium and put some flowers down for him.
Thank you again from my heart
Yours sincerely,
Americo Campanaro”

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Foggia, arriva il bando di ammissione al corso per OSS

Articolo successivo

Allergie alimentari, riconoscere i sintomi per 'scovare' altre patologie

Nessun commento

Lascia un commento