Home»Cronaca»Ladri senza scrupoli: rubano perfino le calze dei morti

Ladri senza scrupoli: rubano perfino le calze dei morti

Arrestato per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale

In data 1 novembre u.s., Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Cerignola della Questura di Foggia, hanno tratto in arresto PUGLIESE Mario, classe 1993 per il reato di furto aggravato.

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio nella zona del centro cittadino, verso le tre e trenta della mattina, nel percorrere Via Nizza, gli Agenti della pattuglia notavano un uomo vestito di nero, fermo vicino ad un gazebo ambulante per la vendita di dolciumi. L’uomo che effettivamente stava facendo da “palo”, alla vista della volante avvertiva i complici che erano all’interno del gazebo e immediatamente si davano alla fuga.

In particolare, due persone scappavano a bordo di uno scooter facendo perdere subito le proprie tracce, mentre altri due scappavano a piedi portando via due buste di dolciumi. Un Agente inseguiva a piedi i due ladri e senza mai perderli di vista riconosceva tra i due il PUGLIESE, li vedeva infine entrare in un’auto Fiat 500 che si dava alla fuga. Nasceva un inseguimento con l’auto della polizia appena sopraggiunta, in seguito al quale i due fuggitivi vistisi braccati abbondonavano il mezzo scappando a piedi. Uno dei due, precisamente il Pugliese veniva fermato dagli Agenti che riuscivano anche a recuperare una delle due buste di dolciumi rubate. Dopo gli accertamenti di rito l’arrestato veniva condotto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La merce rubata consistente in 40 calze dei morti ripiene di dolciumi veniva restituita al proprietario.

Il Pugliese è stato arrestato oltre che per furto aggravato, anche per resistenza a Pubblico Ufficiale.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Grande spettacolo al Pino Zaccheria. Foggia-Brescia termina 2 a 2

Articolo successivo

Auto graffiate nel parcheggio della Mongolfiera: la segnalazione di un lettore