Home»Cronaca»750mila euro per il fondale delle Isole Tremiti

750mila euro per il fondale delle Isole Tremiti

Approvata dal consiglio regionale l'operazione per l'eliminazione delle bombe abbandonate sul fondale

Approvata dal consiglio regionale l’operazione per l’eliminazione delle bombe abbandonate sul fondale

750mila euro per ripulire il fondale delle isole Tremiti dalle bombe abbandonate. Il progetto è stato approvato dal consiglio regionale, che ha dato il via libera ad un emendamento proposto dal presidente del gruppo consigliare pugliese de I Popolari, Napoleone Cera.

Il tratto di mare interessato dal provvedimento fa parte dell’area marina protetta, sul cui fondale è stata rivenuta la presenza di ordigni di origine bellica, risalenti in prevalenza alla Seconda Guerra Mondiale, che, nel tempo, rilasciano nell’ambiente delle sostanze chimiche dannose.

L’emendamento proposto dal presidente Cera impegna la Regione Puglia a garantire delle adeguate risorse finanziarie per consentire alla Marina Militare di effettuare le necessarie operazioni di recupero dei residui. Il primo passo sarà quello di mappare gli ordigni, per facilitare e rendere efficace il compito affidato al Nucleo SDAI di Ancona.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Nicola Di Maria: storia di un eroe

Articolo successivo

XVI Festival della Letteratura Mediterranea: la presentazione