Home»Cronaca»Rubano in casa di un disabile, pregiudicati foggiani arrestati in Abruzzo

Rubano in casa di un disabile, pregiudicati foggiani arrestati in Abruzzo

Luca Pellecchia e Andrea Pio Magrone, pregiudicati di 18 e 23 anni, sono stati fermati dai carabinieri con l’accusa di furto in abitazione in concorso e tentato furto di autovettura.

Due ladri d’appartamento foggiani sono stati arrestati a Spoltore, in Abruzzo: si tratta di Luca Pellecchia e Andrea Pio Magrone, pregiudicati di 18 e 23 anni. I due sono stati fermati dai carabinieri con l’accusa di furto in abitazione in concorso e tentato furto di autovettura.

Durante un servizio finalizzato alla repressione dei furti, i militari in servizio di perlustrazione sono stati allertati dalla Centrale operativa che aveva appena ricevuto una segnalazione di un furto all’interno di un’abitazione di Villaraspa; il cittadino era solo riuscito a vedere due uomini che stavano scappando a bordo di una Opel Meriva di colore blu.

Tanto è bastato ai Carabinieri per far scattare le ricerche: nel giro di pochi minuti tutte le auto in circuito sono state convogliate nei dintorni della zona al fine di individuare il veicolo. La ricerca si è rivelata fruttuosa, quando poco dopo l’auto ricercata è stata controllata verso il centro, in via Enzo Ferrari, dove, dopo aver tentato un’improbabile slalom nel traffico mattutino, è stata bloccata nell’area di risulta, di fronte alla stazione ferroviaria.

A seguito di perquisizione personale e veicolare i due pregiudicati venivano trovati in possesso di un sacchetto contenente 5 orologi e gioielli appena sottratti dall’abitazione dei malcapitati di Villaraspa, nonché di un coltello a serramanico ed una borsa piena di attrezzi del mestiere tra cui pinze, cacciaviti, chiavi inglesi, torce, insomma tutta l’attrezzatura per ripulire abitazioni.

Ulteriori approfondimenti hanno permesso di stabilire che i due si erano appoggiati per la loro “vacanza pescarese” presso un centralissimo hotel del capoluogo, immediata è scattata così la perquisizione alla camera dove i militari hanno trovato l’armadio pieno di confezioni ancora nuove di generi alimentari. A quel punto sono partiti gli accertamenti volti a verificare se nel corso della nottata o di recente fossero stati consumati furti in supermercati o piccoli esercizi: il risultato è stato anche stavolta positivo, in quanto la merce è risultata asportata, nella tarda serata di ieri, presso un esercizio di Francavilla al Mare.

Tutto quanto recuperato è stato riconsegnato agli aventi diritto, con grandissima soddisfazione delle vittime. I due foggiani, con un rilevante curriculum criminale per reati contro il patrimonio, sono stati arrestati e processati per direttissima.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Parco del Gargano, Consorzio e Comuni: nasce il "Sistema Gargano"

Articolo successivo

Operaio foggiano morto folgorato, denunciati 3 rom