Home»Cronaca»Foggia: arrestato un foggiano per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale

Foggia: arrestato un foggiano per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale

Offende, minaccia e mette la mani al collo di un agente di Polizia: in manette un foggiano

Foggia – In data di ieri, gli Agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti della Questura di Foggia hanno tratto in arresto T. G. classe 1964 foggiano, per i reati di resistenza, violenza, minacce e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Nella mattinata un utente che si trovava presso l’ingresso della Questura veniva richiamato dell’Agente in servizio al corpo di guardia, in quanto questi, non curandosi delle persone in coda, pretendeva di entrare direttamente in Questura senza la preventiva identificazione.

L’Agente invitava alla calma l’uomo che nel contempo tirava con forza la porta d’ingresso nel tentativo di aprirla e non appena usciva una persona, l’uomo approfittava per varcare l’ingresso e portarsi all’interno degli Uffici.

L’Agente chiaramente lo richiamava, ma questi per tutta risposta, dopo averlo offeso e minacciato, gli metteva le mani al collo e si scagliava con calci e schiaffi nei confronti dell’operatore.

Immediatamente intervenivano altri Agenti per far desistere l’uomo dalla violenza.

Dopo le formalità di rito il T.G. veniva condotto presso la propria abitazione agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Marijuana, hashish e munizioni in casa: arrestato un 21enne di Lucera

Articolo successivo

Il 22 ottobre si inaugura il primo stralcio della tangenziale est di San Severo