Home»Cronaca»Estorsione ai danni di attività commerciali. Arrestato incensurato

Estorsione ai danni di attività commerciali. Arrestato incensurato

Nello specifico, il provvedimento scaturisce da un’attività investigativa svolta dal NORM dei Carabinieri di Foggia dal mese di novembre 2017, a seguito di una denuncia per estorsione presentata dal titolare di un ristorante situato a Foggia.

I Carabinieri della Compagnia di Foggia hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Foggia ufficio GIP su richiesta di quella Procura della Repubblica, a carico di PALUMBO Benito, foggiano, classe ‘87, incensurato, per i reati di tentata estorsione aggravata ai danni di alcune attività commerciali.

Nello specifico, il provvedimento scaturisce da un’attività investigativa svolta dal NORM dei Carabinieri di Foggia dal mese di novembre 2017, a seguito di una denuncia per estorsione presentata dal titolare di un ristorante situato a Foggia. Il denunciante riferiva che si era presentato un soggetto presso il suo ristorante, il quale pretendeva un “regalo” di 500 euro al mese e aggiungeva: “tu sei l’unico a non dare il regalo”, facendo intendere che in quella zona già altre attività commerciali pagassero le estorsioni al fine di non subire danni o violenze.

Un ulteriore riscontro a quanto già ipotizzato dagli investigatori è avvenuto nel mese di febbraio 2018, quando il titolare di una ditta di infissi, sita sempre nella stessa zona, si rivolgeva ai Carabinieri in quanto sempre lo stesso soggetto gli aveva rivolto un’esplicita richiesta di denaro a titolo estorsivo.

Le indagini, condotte anche con l’ausilio di intercettazioni telefoniche e delle telecamere di videosorveglianza installate in zona, permettevano di identificare l’autore delle richieste estorsive in PALUMBO Benito, il quale, sebbene fosse incensurato, veniva riconosciuto senza ombra di dubbio dagli investigatori.

Il giovane è stato quindi arrestato e condotto presso la casa circondariale di Foggia.

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Operazione Exodus, traffico di droga nel carcere di Foggia: arresti in Puglia

Articolo successivo

L’Erasmus compie 30 anni, l'UniFg ha organizzato due contest artistici