Home»Cronaca»Droga ed evasione: tre arresti da parte dei Carabinieri

Droga ed evasione: tre arresti da parte dei Carabinieri

Tre arresti da parte dei Carabinieri della compagnia di Vico del Gargano

I Carabinieri della Compagnia di Vico del Gargano, in due distinte operazioni, hanno effettuato tre arresti. Nella prima attività, a Cagnano Varano, i Carabinieri della locale Stazione e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vico del Gargano, con l’ausilio di personale dello Squadrone Eliportato “Cacciatori Sardegna”, hanno tratto in arresto il 19enne BOCALE Matteo ed il 24enne CAVALLO Manuel, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, dando tempestivo riscontro ad una circostanziata attività info-investigativa, hanno eseguito una perquisizione presso le abitazioni dei due, ubicate entrambe nel centro cittadino di Cagnano Varano.

Presso il domicilio di BOCALE i Carabinieri hanno recuperato e sequestrato tre sacchetti contenenti complessivamente 200 grammi circa di marijuana, oltre a tre bilancini di precisione e a numerose bustine di cellophane utilizzate per il confezionamento dello stupefacente. Tutto il materiale era nascosto nel soggiorno dell’abitazione. La seconda perquisizione, effettuata presso il domicilio di CAVALLO, ha permesso ai militari dell’Arma di rinvenire e sottoporre a sequestro 9 buste contenenti complessivamente 570 grammi circa di marijuana e un'ulteriore bustina con circa altri 11 grammi, il tutto nascosto in un sottoscala. I due, dopo le formalità di rito, sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari.

A Carpino, invece, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno arrestato il 47enne pluripregiudicato PELUSI Mario per il reato di evasione. i Carabinieri hanno infatti sorpreso l’uomo, sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, aggirarsi, senza alcuna autorizzazione, per le vie del centro della cittadina garganica. PELUSI, dopo le formalità di rito, è stato associato alla Casa Circondariale di Foggia.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Ritenuto responsabile di 26 reati in un anno: in manette "terremoto"

Articolo successivo

Roseto Valfortore diventa “La Fabbrica degli Elfi”

Nessun commento

Lascia un commento