Home»Cronaca»Dipendenti assenteisti del Comune di Foggia, interrogatori per gli arrestati

Dipendenti assenteisti del Comune di Foggia, interrogatori per gli arrestati

Iniziati gli interrogatori per 13 dipendenti assenteisti del Comune di Foggia, arrestati nei giorni scorsi dai carabinieri per truffa allo Stato e sottoposti ai domiciliari. S

Iniziati gli interrogatori per 13 dipendenti assenteisti del Comune di Foggia, arrestati nei giorni scorsi dai carabinieri per truffa allo Stato e sottoposti ai domiciliari. Stando all’ordinanza del Gip, Carmen Anna Lidia Corvinno, “nel periodo di indagine (febbraio-aprile 2015) il Comune di Foggia è stato frodato per circa 23mila euro, ovvero denaro percepito senza la reale controparte lavorativa. I profili variano da poche decine di euro a cifre più consistenti pari a intere mensilità”.

Il Comune di Foggia si è costituito parte civile contro i dipendenti assenteisti del Comune di Foggia, tutti impiegati alIniziati gli interrogatori per 13 dipendenti assenteisti del Comune di Foggia, arrestati nei giorni scorsi dai carabinieri per truffa allo Stato e sottoposti ai domiciliari. S del Comune in viale Sant’Alfonso De Liguori. A suo tempo, la denuncia fu presentata da Giuseppe Mainiero, capogruppo di Fratelli D’Italia in Consiglio comunale dopo ripetute segnalazioni dell’assessore Jenny Moffa, poi rimossa dall’incarico per questioni politiche.

Dipendenti assenteisti del Comune di Foggia: i nomi degli arrestati

Tra i 13 dipendenti assenteisti del Comune di Foggia (ribattezzati anche da stampa e opinione pubblica “fannulloni” o “furbetti del cartellino”) c’è anche un dirigente, Antonio Stanchi, il quale è stato immortalato dalle telecamere piazzate dalle forze dell’ordine mentre timbrava per la moglie, sospesa dal servizio. I filmati delle telecamere sono impietosi nel raccontare la situazione dei “fannulloni”: alcuni sono stati ripresi mentre tornavano in ufficio con la busta della spesa o la tuta da ginnastica, reduci magari da una corsa o da una seduta in palestra. Tra i 20 dipendenti assenteisti arrestati figura anche Filippo Di Franco che, hanno spiegato le forze dell’ordine, tentò di riumuovere una delle videocamere di sorveglianza installate con una scopa.

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

De Leonardis: «Niente più Pugliairbus da Bari al Gargano, speriamo in cavalli e carrozze»

Articolo successivo

Cerignola, arrestato 43enne per la rapina al tir a Barletta