Home»Cronaca»Arrestato Daniele Vittozzi, autore della rapina alla Farmacia “Prencipe”

Arrestato Daniele Vittozzi, autore della rapina alla Farmacia “Prencipe”

Era il 16 settembre di quest'anno quando Daniele Vittozzi, 27enne foggiano già noto alle forze dell'ordine, fece irruzione nella farmacia "Prencipe" facendosi consegnare l'incasso della giornata.

Era il 16 settembre di quest’anno quando Daniele Vittozzi, 27enne foggiano già noto alle forze dell’ordine per spaccio di droga, fece irruzione nella farmacia “Prencipe“, a Foggia, in Via Rovelli, facendosi consegnare l’incasso della giornata dell’ammontare di 1100 euro.

Nella rapina Vittozzi non operò da solo: assieme a lui c’era un complice che, al momento, non ha ancora un nome. I due giovani entrarono all’interno della farmacia a volto coperto e armati di pistola: dopo aver ottenuto il denaro, fuggirono su uno scooter.

Daniele Vittozzi incastrato dalle videocamere

La sezione antirapina di Foggia ha individuato il 27enne grazie all’ausilio delle immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona che immortalarano il ragazzo.
L’abbigliamento, in particolar modo l’uso di un paio di scarpe appariscenti, ha permesso agli inquirenti di risalire all’identità del rapinatore che, in quel momento, si trovava già sotto sorveglianza speciale per crimini commessi precedentemente.
La polizia continua a portare avanti le indagini e a setacciare con meticolosità i filmati delle videocamere di negozi, banche e uffici presenti nella zona ospedaliera di Via Rovelli, per cercare di dare un nome e un volto anche al complice di Daniele Vittozzi.

Il fenomeno delle rapine è ormai considerato una vera e propria piaga sociale della città, solo alcuni giorni fa, infatti, è stata messa a segno una rapina shock ai danni della pizzeria sant’anna in via San Severo.

l’arresto di Daniele Vittozzi va ad aggiungersi al difficile clima di tensione presente in città e che ha visto, nelle ultime settimane, un escalation di violenze tra bombe, furti e sparatorie in pieno centro cittadino scaturiti nella morte di Luigi de Stefano e nel ferimento di Mimmo Falco. A seguito di questi fatti, ritenuti gravissimi dagli inquirenti, il prefetto di Foggia ha disposto l’arrivo dei corpi speciali della polizia di stato al fine di contrastare i fenomeni criminali che stanno mettendo in ginocchio la città di Foggia.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

"Differenziamo insieme" alla scuola primaria San Giovanni Bosco

Articolo successivo

Boxe: Il Foggiano Andrea Scarpa è campione intercontinentale