Home»Cronaca»Contrasto alla vendita illegale di prodotti pirotecnici: sequestrati 300 kg di materiale esplosivo a Foggia e provincia

Contrasto alla vendita illegale di prodotti pirotecnici: sequestrati 300 kg di materiale esplosivo a Foggia e provincia

Servizi straordinari di controllo del territorio

Come annunciato in sede di conferenza stampa di fine anno, tenuta dal Questore della provincia di Foggia il 30 dicembre scorso, nell’ambito dell’attività di prevenzione, messa in campo dalla Polizia di Stato al fine di  incidere in maniera determinante all’aumento della legalità su tutto il  territorio provinciale, nelle giornate del 29, 30 e 31 dicembre sono stati disposti, tra gli altri,  mirati servizi  straordinari di controllo del territorio sia a Foggia che in provincia, finalizzati al contrasto della illegale vendita degli artifici pirotecnici.

Tali servizi, disposti in sede di tavolo tecnico interforze tenutosi in Questura, sono stati attuati in particolare a Foggia, Lucera, San Severo, Cerignola e Manfredonia dagli equipaggi impiegati in servizio di controllo del territorio della Questura e dei Commissariati, unitamente ad equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine, a pattuglie della Divisione PASI e del Nucleo Artificieri Antisabotaggio della Polizia di Stato, proveniente dalla Questura di Bari e  inviato ad hoc in Capitanata.

Nel corso di tali  servizi di contrasto al commercio illegale di materie esplodenti, sono stati conseguiti  i seguenti risultati:

  • San Severo: in data 29 dicembre 2017, alle ore 19:00 circa,  Agenti del Commissariato e del Nucleo Artificieri, in seguito ad un controllo effettuato presso un deposito di una  ditta,  sito in Apricena,  hanno proceduto al sequestro di 61 bombe carta, 300 articoli pirotecnici del tipo petardo e 2000 manufatti esplosivi di varie dimensioni per un peso complessivo di massa attiva di  100 kg. Inoltre, nel medesimo deposito, sono stati sequestrati 30.kg di polvere esplosiva,  detenuta illegalmente in quanto non etichettata.
  • Cerignola: in data 30 dicembre 2017, alle ore 15:30 circa, a seguito di  controllo effettuato dagli Agenti del Commissariato e dal Nucleo Artificieri all’interno di due box ubicati in un autoparco, sono stati rinvenuti materiali esplodenti per un numero complessivo di 127 confezioni di diverse dimensioni di artifici pirotecnici e 27 razzi pirotecnici, con massa attiva di complessivi  30 kg. Il titolare dei locali sottoposti a perquisizione, P. G. cerignolano,  classe 1968, non è risultato in possesso di licenza di deposito per la vendita di tali prodotti ed è, pertanto, stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per commercio abusivo di materie esplodenti e omessa denuncia di materie esplodenti.
  • Manfredonia: in data 30 dicembre 2017, alle ore 18:00 circa, Agenti del Commissariato e del Reparto Prevenzione Crimine  hanno proceduto al controllo di una bancarella sita sulla pubblica via; al termine del predetto controllo, il soggetto che effettuava la vendita di materiale esplodente, G.A., classe 1985, di Manfredonia, è stato denunciato in stato di libertà per i reati di fabbricazione o commercio abusivo di materie esplodenti e omessa denuncia di materie esplodenti. Infatti, sulla bancarella e nell’autovettura dell’uomo, parcheggiata lì davanti,  è stato rinvenuto materiale esplodente di vario genere ( bombe carta, petardi, batterie di diverso tipo di prodotti pirici), per un totale di 150 Kg di massa attiva, venduto illegalmente. Tutto il materiale esplosivo, l’autovettura e una somma di denaro, provento della vendita illecita, sono stati sottoposti a sequestro.
  • Foggia: in data 31 dicembre, alle ore 9:30 circa, gli Agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e dei Reparti Prevenzione Crimine hanno proceduto al sequestro di  400 confezioni di prodotti pirotecnici di diverso tipo, per un totale di  11 kg. Nello specifico, gli equipaggi hanno controllato due soggetti in Viale della Repubblica, mentre si apprestavano a montare una bancarella per la vendita del predetto materiale: da accertamenti effettuati, G.S. foggiano, classe 1984 e S.A., foggiano classe 1987, sono risultati sprovvisti della prevista licenza e, pertanto,  denunciati in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per il reato di commercio abusivo di materie esplodenti.

 

Nell’anno 2018 proseguirà con grande determinazione l’attività della Polizia di Stato, tesa a prevenire e reprimere tutte le forme di criminalità diffusa e di degrado urbano nell’intera provincia, con il fine ultimo di aumentare il senso di legalità e la percezione di sicurezza tra i cittadini.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Foggia, nel mirino Dezi del Parma. Vacca piace a ducali

Articolo successivo

Auto finisce nel canale, morto giovane foggiano residente a Reggio Emilia