Home»Cronaca»Paura davanti al Comune di Foggia

Paura davanti al Comune di Foggia

Momenti di tensione davanti al Comune di Foggia. Le famiglie del Salice Nuovo hanno protestato animosamente contro gli sfratti bloccando le vie cittadine.

Attimi di tensione davanti al comune di Foggia, dove le famiglie della zona del Salice Nuovo hanno dato vita ad una violenta protesta, bloccando le strade e minacciando gesti estremi con l’ausilio di bombole del gas.

La protesta, inizialmente pacifica, è sfociata in violenza dopo l’arrivo delle pattuglie della polizia municipale che hanno ricevuto l’ordine di sgomberare il piazzale occupato dai senza casa.

Gli uomini della polizia municipale (5 pattuglie in tutto) hanno avuto difficoltà a contrastare le famiglie che, in preda alla disperazione, hanno bloccato il centralissimo corso Garibaldi con i cassonetti dell’immondizia. Alcuni residenti si sono armati di bombole del gas e hanno minacciato gesti estremi qualora la loro protesta non venisse prontamente presa in considerazione dalle istituzioni.

Con non poche difficoltà, la polizia municipale è riuscita a riportare la calma. Una signora ha avuto un malore ed è stata soccorsa dai sanitari del 118.

Questa protesta mette ancora una volta in evidenza l’emergenza abitativa che sta metta in ginocchio la città di Foggia, solo pochi giorni fa infatti ci sono stati degli sfratti a Borgo Mezzanone; in quella occasione furono 110 le famiglie costrette ad abbandonare le proprie abitazioni.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Startup Weekend Foggia, ecco le tre idee vincitrici

Articolo successivo

Nasce il mercatino "Pulci e Zecche", in favore degli animali