Home»Cronaca»Una casa per questo dolce cane

Una casa per questo dolce cane

Pubblichiamo la segnalazione di una nostra lettrice, Emanuela.

Buongiorno!
Ieri sera verso le 2, di ritorno da una serata (nei pressi di Segezia) ho rischiato di investire questo amore.
Mi sono fermata, ed era palesemente disorientato, spaventato e in cerca di attenzioni e credo fortemente sia stato abbandonato ieri stesso, perché ha un pelo molto lucido e profumato, e, a rinforzare la mia teoria, non appena ho aperto lo sportello si è subito infilato in macchina in maniera molto “elegante e naturale” come se lo avesse già fatto con qualcun altro… anche se penso che l’ultimo sportello che lui abbia visto sia stato uno in chiusura…

Vi chiedo un piacere, condividete questo post, ho bisogno assolutamente che qualcuno lo adotti… perché, per quanto io vorrei tenerlo con me, non posso…
ho già altri 4 “ex trovatelli”, che ieri non lo hanno accolto assolutamente bene, non ho spazio fisico per poter tenerlo e non posso permettermi di tenere un altro cucciolo. Contattate qui su facebook Emanuela Leopardi

Molti di voi magari potrebbero dire “lo lasciavi la” o “chi te lo ha fatto fare”…
questa “patata bollente” è stata presa semplicemente per bontà di cuore.
Ieri, se non avessi sbandato, lo avrei preso in pieno!
E questo poveretto avrebbe avuto la stessa identica sorte di tantissimi altri gatti, cani, ricci, destinati a essere polverizzati al centro della strada.
Vicino casa ci sono un sacco di camion e pullman che vanno e tornano da giardinetto che (senza scherzare) toccano i 120 km/h.
Per favore, il cagnolino è maschio, è taglia media e avrà massimo un anno. E’ di una dolcezza incredibile e ha degli occhi ipnotizzanti.
Spero vivamente che qualcuno come me, che ama gli animali, possa aiutarmi.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
1
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Cosa fare per diventare un trader?

Articolo successivo

Internet of things, Arduino, Raspberry, Droni e i nuovi modelli di business i temi della quarta giornata #Makerfoggia.