Home»Cronaca»Blitz nel Quartiere Ferrovia: ecco quali sono i provvedimenti presi

Blitz nel Quartiere Ferrovia: ecco quali sono i provvedimenti presi

Ieri, nel Quartiere Ferrovia, è stato effettuato un blitz: ecco quali sono le misure adottate di conseguenza

Ieri, nel Quartiere Ferrovia, è stato effettuato un blitz: ecco quali sono le misure adottate di conseguenza

Ieri pomeriggio, nel “Quartiere Ferrovia”, su disposizione del Questore di Foggia è stato effettuato un nuovo servizio straordinario di controllo del territorio, diretto dal Vice Questore Aggiunto dr. Pasquale Fratepietro, Dirigente del locale UPGSP, con un imponente dispositivo interforze costituito da equipaggi della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale.

L’operazione si inserisce nell’ambito dell’articolata e pressante attività di prevenzione e controllo del Quartiere Ferrovia, da mesi oggetto di una particolare attenzione da parte delle Forze dell’Ordine, con servizi ad ampio raggio, coinvolgenti diversi uffici ed organismi, tesi a migliorarne le condizioni di vivibilità, a vantaggio di tutti i cittadini.

Nel corso di tale attività personale della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura ha provveduto a notificare ai titolari dell’esercizio pubblico denominato “SHARAZAD TELEFONIA s.n.c.”, sito in Foggia, Via Podgora nr. 37, che gestisce attività di phone center, internet point, money transfer, spedizioni e pagamenti postali e di somministrazione di bevande e alimenti tramite distributori automatici, un provvedimento di sospensione dell’attività per cinque giorni, adottato ai sensi dell’art. 100 del TULPS. Anche ieri, all’atto della notifica del citato provvedimento, dinanzi al predetto esercizio, sono state rilevate le situazioni e le condotte illegali più volte accertate, che hanno determinato l’emanazione del citato provvedimento, di seguito sinteticamente indicate:

  • assembramenti di soggetti che occupano i marciapiedi bivaccandovi, con abbandono di bottiglie di vetro, lattine e contenitori in genere, o intenti al consumo di bevande alcoliche acquistate per asporto, o dediti alla compravendita abusiva di merce su suolo pubblico;
  • problematiche di accessibilità e fruibilità delle stesse aree da parte dei cittadini, con pregiudizio per il regolare flusso pedonale e veicolare, con possibili pericoli per l’incolumità e la sicurezza delle persone;
  • ripetuta ed accertata presenza di soggetti gravati da pregiudizi di polizia;
  • presenza di soggetti non in regola con le norme che disciplinano l’ingresso ed il soggiorno sul territorio nazionale.

Si tratta di uno degli esercizi pubblici, ubicati nella zona limitrofa alla stazione ferroviaria, compresa tra Via Trieste, Via Monfalcone, V.le XXIV Maggio, Via Isonzo, Via Piave e Via Podgora, ai quali, verso la fine dello scorso anno, fu notificata una nota informativa del Questore di Foggia, con la quale, al fine di contrastare le situazioni di degrado, bivacco ed illegalità diffusa, precedentemente descritte, più volte segnalate anche tramite esposti presentati dai residenti del quartiere “Ferrovia”, i titolari degli stessi venivano invitati ad adottare ogni opportuna iniziativa atta ad evitare che dinanzi all’ingresso dei propri locali venissero a crearsi le pericolose situazioni descritte, suscettibili di essere sanzionate con eventuali provvedimenti di carattere cautelare, ponendo la massima attenzione nella regolamentazione e disciplina dell’afflusso e del deflusso della propria utenza, allo scopo di evitare sovraffollamenti, sia all’interno che dinanzi all’esercizio, nonché assembramenti e stazionamenti anche di individui pericolosi, vigilando sulla vendita per asporto delle bevande alcoliche.

Nell’anno in corso il locale in questione, come altri esercizi presenti nella stessa zona, è stato oggetto di ripetuti controlli da parte di personale di questo e di altri uffici, pianificati in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, a seguito dei numerosi esposti pervenuti dai cittadini residenti nella zona “Ferrovia”, che lamentavano le intollerabili situazioni di degrado ed insicurezza in cui da tempo versava il quartiere.

Anche nel corso dei servizi di controllo svolti ieri pomeriggio, oltre a constatare le situazioni descritte, gli operatori della Polizia Locale hanno proceduto alla contestazione di diverse violazioni: 2 per occupazione di suolo pubblico, 2 per vendita ambulante senza licenza, nonché di due ordini di allontanamento ed al sequestro di merce varia ed indumenti. Personale dell’Ufficio Immigrazione ha provveduto, inoltre, al controllo di 85 persone, 62 cittadini stranieri di varie nazionalità, 12 dei quali sono stati accompagnati in Ufficio per verifiche più approfondite sulla regolarità della loro posizione.

La zona è stata completamente interdetta al traffico per tutte le fasi delle operazioni di polizia, al fine di cinturare l’area interessata e consentire un accurato controllo di tutti i soggetti che stazionano nelle vie interessate.

La serrata attività di prevenzione e controllo nel Quartiere Ferrovia proseguirà in maniera sistematica ogni settimana per la risoluzione definitiva delle problematiche di sicurezza nell’area, per quanto di competenza della Polizia di Stato e delle Forze di polizia, ferma restando la necessità di interventi di carattere amministrativi generali di competenza di altri organismi.

Analogamente sono in atto sistematiche operazioni di polizia dirette a contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi e dell’abusivismo in genere su strada, spesso posti in essere da pregiudicati nei cui riguardi la Polizia di Stato e la Questura intendono adottare la tolleranza zero essendo queste attività espressione di illegalità diffusa, talvolta, anche in collegamento con la criminalità di alto livello.

Sono in via di pianificazione, con la Polizia Municipale, anche mirati controlli agli esercizi pubblici ed ai circoli privati  nel centro storico di Foggia, ove spesso si registrano forme irregolari ed illegali di vendita e somministrazione di bevande ed alimenti. Anche nei riguardi di questi esercizi vi sarà tolleranza zero nel segno della restituzione della legalità nella città di Foggia e nella intera provincia.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Calciomercato.com "Ultima spiaggia per Grassadonia, pronto Delio Rossi"

Articolo successivo

Il primo cittadino di San Severo è dalla parte dei frati cappuccini

Nessun commento

Lascia un commento