Home»Cronaca»Si era reso irreperibile per sfuggire alla cattura: i Carabinieri lo scovano in una cantina

Si era reso irreperibile per sfuggire alla cattura: i Carabinieri lo scovano in una cantina

L'uomo doveva scontare una condanna per rapina

I Carabinieri della Compagnia di Cerignola, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione dei reati, nella mattinata di martedì 27 ottobre si sono recati presso la palazzina sita in Via Urbe 11, nel quartiere Torricelli, spesso teatro di eventi delittuosi. Nello specifico i militari nel compiere una serie di controlli alle persone e agli autoveicoli, hanno notato che una delle cantine condominiali del palazzo, a differenza di tutte le altre, era chiusa dall’interno e quindi inaccessibile a chiunque.

Dopo diversi tentativi gli operanti, con la collaborazione dei Vigili del Fuoco, sono riusciti ad entrarvi e, con sommo stupore, hanno notato che vi era una seconda porta che dava accesso ad un ulteriore vano, a guardia della quale vi era un cane di razza Pitt Bull. All’interno di quest’ultimo, arredato con suppellettili e mobilio di fortuna, vi era un giovane che in un primo momento ha detto di aver passato lì la notte poiché aveva litigato con la propria famiglia. I militari, insospettiti dal suo atteggiamento molto nervoso e dalla situazione molto atipica, hanno approfondito i controlli e hanno immediatamente rilevato che le generalità che quest’ultimo aveva fornito erano false.

Il ragazzo dunque, solo dopo numerosi tentennamenti, ha dichiarato di chiamarsi SCIANCALEPORE Salvatore, cerignolano, classe 1990, destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Foggia lo scorso 15 Ottobre. Lo SCIANCALEPORE è accusato di aver commesso una rapina ai danni di una tabaccheria di Cerignola avvenuta il 13 novembre del 2015, insieme ad altre 4 persone.

I militari dunque, lo hanno dichiarato in arresto e lo hanno associato alla Casa Circondariale di Foggia.

Alcune immagini del nascondiglio

1
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Sicurezza e legalità: inaugurato il presidio fisso della Polizia Locale

Articolo successivo

I giovani leghisti si "espandono" anche in Provincia di Foggia

Nessun commento

Lascia un commento