Home»Cronaca»Arresto del buttafuori del Domus: il commento dell’A.I.S.S.

Arresto del buttafuori del Domus: il commento dell’A.I.S.S.

A proposito dell’aggressione ad un ragazzino da parte di un buttafuori della discoteca Domus, ecco la dichiarazione del Presidente dell’Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria, Franco Cecconi

La notizia dell’aggressione subita da un giovane fuori dalla discoteca Domus da parte di un buttafuori ha fatto e continua a far discutere. Ecco, a tal proposito, il commento dell’Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria:

“Alcuni organi di stampa hanno riportato ieri la notizia del violento pestaggio nella discoteca Domus di Foggia sostenendo che l’autore di tale gesto sia un ‘operatore di sicurezza’.

Non vogliamo entrare nel merito della vicenda, la giustizia farà il suo corso, ma da quanto si è appreso in un secondo tempo, si tratta dell’ennesimo caso di abusivismo, in quanto il soggetto sospettato del pestaggio oltre a non essere un operatore in regola non ha nemmeno i requisiti richiesti per legge.

Riteniamo quindi opportuno far conoscere all’opinione pubblica che gli addetti ai servizi di controllo, purtroppo comunemente denominati ‘buttafuori’, non sono dei picchiatori pregiudicati, ma all’opposto sono dei professionisti preparati attraverso corsi di formazione erogati da scuole autorizzate dalla regione, inoltre tali operatori sono controllati nella loro moralità direttamente dalle Prefetture.

Intendiamo richiedere con forza alle autorità competenti di intensificare i controlli all’interno dei locali per fare in modo che il fenomeno dell’abusivismo venga soppresso prima che le agenzie regolari siano costrette a chiudere a causa della concorrenza sleale operata da soggetti fuori dalla legalità.”

1
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Torna “Il Teatro Ha Classe”, progetto di divulgazione della lirica dedicato alle scuole foggiane

Articolo successivo

Uomo aggredito in stazione

Nessun commento

Lascia un commento