Home»Cronaca»Foggiano condotto in carcere

Foggiano condotto in carcere

Violenze nei confronti del padre ed estorsioni ai danni dello stesso: arrestato uomo foggiano di trentasei anni

Violenze nei confronti del padre ed estorsioni ai danni dello stesso: arrestato uomo foggiano di trentasei anni

Nella mattinata odierna, Agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura di Foggia hanno tratto in arresto un uomo di 36 anni per i reati di maltrattamenti in famiglia ed estorsione.

Le indagini condotte dagli Agenti della Sezione Antirapina hanno consentito di accertare le reiterate condotte violente che l’uomo metteva in atto nei confronti del padre ormai da un anno.

In particolare, lo minacciava che, qualora non avesse dato i soldi che necessitavano ai suoi bisogni, lo avrebbe ammazzato e, se non otteneva quanto richiesto, non esitava a picchiarlo provocandogli in varie occasioni delle lesioni, o a spaccare i mobili della casa.

Le somme estorte, di notevole importo, venivano utilizzate per l’acquisto di stupefacenti, di cui l’arrestato faceva uso.

La vittima ormai sopraffatta dallo stato di prostrazione psicologica e fisica, viveva in uno stato di continuo disagio e pericolo e, dopo aver subito per molto tempo i soprusi e le violenze del figlio, si è visto costretto a denunciare i maltrattamenti.

Gli Agenti,  tramite le sommarie informazioni, hanno ricostruito la vicenda di degrado familiare, riuscendo a far emergere le responsabilità a carico del figlio degenere e a motivare la richiesta della misura cautelare eseguita in data odierna.

L’uomo terminate le formalità di rito, è stato accompagnato presso la locale Casa Circondariale a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia.

 

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Operazione di contrasto dell'abusivismo

Articolo successivo

L'Acquedotto Pugliese interviene in merito alla questione balneazione

Nessun commento

Lascia un commento