Home»Cronaca»Arrestato pregiudicato per ripetute violazioni della sorveglianza speciale

Arrestato pregiudicato per ripetute violazioni della sorveglianza speciale

I Carabinieri della Compagnia di Manfredonia, nello specifico quelli della Tenenza di Vieste, hanno tratto in arresto il pluripregiudicato 48enne

I Carabinieri della Compagnia di Manfredonia, nello specifico quelli della Tenenza di Vieste, hanno tratto in arresto il pluripregiudicato 48enne ROMANO Carmine, sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di soggiorno, poiché ritenuto responsabile di violazioni alla predetta misura in quanto: “in violazione del provvedimento di sottoposizione alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per un residuo di anni 3, mesi 9 e giorni 14, il Romano violava la prescrizione imposta del provvedimento medesimo, ove gli viene fatto espresso divieto di non dare ragione di sospetti e di non associarsi abitualmente a persone che hanno subito condanne e/o che siano sottoposte a misure di prevenzione o di sicurezza”.

Una pattuglia in servizio perlustrativo dei Carabinieri di Vieste notava due pregiudicati del posto che colloquiavano confidenzialmente fra loro. Gli stessi venivano riconosciuti immediatamente e senza ombra di dubbio in ROMANO Carmine e un altro soggetto gravato da condanne penali. Detta frequentazione, in virtù della misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di Soggiorno cui è stato sottoposto ROMANO Carmine, configurava palesemente violazione alla prescrizione prevista ed imposta dal provvedimento medesimo. La violazione, tra l’altro, da parte di ROMANO, accertata dai militari di Vieste, circa la frequentazione da parte dello stesso con persona pregiudicata, risultava essere la quarta nell’arco di tempo di un mese, pertanto non un incontro occasionale ma una condotta abituale posta in essere dall’uomo.

Nell’ultimo episodio, il pregiudicato in compagnia di Romano, resosi conto della presenza dei Carabinieri di Vieste, faceva cenno a ROMANO di andare via. Difatti quest’ultimo, una volta appurata la presenza dei militari si dava a repentina fuga tra le stradine del borgo ottocentesco facendo perdere le proprie tracce.

Alla luce della documentazione prodotta, ove si evince in maniera chiara ed inequivocabile che  ROMANO Carmine, nell’ultimo mese si associava abitualmente a persone che hanno subito condanne, con ben 4 episodi appurati dai Carabinieri, mettendo in evidenza una frequentazione abituale da parte dello stesso con pregiudicati, violando quindi di fatto la prescrizione impostagli dal provvedimento della misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel comune di Vieste, lo stesso veniva dichiarato in stato di arresto e condotto agli arresti domiciliari.

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

San Severo, istituito il Reparto Prevenzione Crimine. La soddisfazione di Miglio

Articolo successivo

Domani Emiliano a Lucera e San Severo