Home»Cronaca»Approfittano della processione per svaligiare appartamenti: arrestati dai Carabinieri

Approfittano della processione per svaligiare appartamenti: arrestati dai Carabinieri

In manette sette bulgari

Nel corso di un ampio servizio di controllo straordinario del territorio, predisposto dal Comando Provinciale di Foggia in occasione delle festività pasquali, i Carabinieri della Compagnia di Lucera hanno denunciato in stato di libertà sette cittadini bulgari, uno dei quali minorenne, domiciliati presso un campo nomadi di San Severo, responsabili a vario titolo del reato di porto ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.

I fatti si sono verificati a Lucera nel tardo pomeriggio di ieri, quando i militari delle Stazioni di Casalnuovo Monterotaro e Castelnuovo della Daunia, impegnati nel centro federiciano per garantire un dispositivo di prevenzione in occasione della processione del Venerdì Santo – evento che ha attirato in strada migliaia di cittadini – hanno deciso di sottoporre a controllo gli occupanti di un monovolume con targhe straniere che si aggiravano, con fare sospetto, nelle zone rurali immediatamente a ridosso dell’abitato.

I sette, cittadini bulgari alcuni dei quali sprovvisti di documenti, non hanno saputo fornire alcuna motivazione circa la loro presenza nella zona, e sono stati così sottoposti ad un'accurata perquisizione, che ha consentito di rinvenire, nel portabagagli dell’auto, trapani, frese, piedi di porco, chiavi inglesi di svariato calibro e alcuni grossi taglierini, strumenti che ogni probabilità sarebbero stati utilizzati di lì a poco per introdursi in qualche abitazione.

I sette cittadini bulgari, con non poche difficoltà superate grazie all’intervento in ausilio di un equipaggio del Nucleo Operativo e Radiomobile, sono stati dunque condotti presso la caserma di via San Domenico per essere sottoposti a tutti gli accertamenti del caso, che hanno consentito di risalire alla loro certa identità. Inchiodati alle loro responsabilità dalle evidenze raccolte, i sette sono stati denunciati in stato di libertà alle Procure della Repubblica presso il Tribunale di Foggia e presso il Tribunale per i Minorenni di Bari per il reato di porto ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Nei loro confronti è stata anche avviata una proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio dal comune di Lucera.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Quartiere Ferrovia: continuano i controlli

Articolo successivo

23 anni fa veniva brutalmente assassinato Francesco Marcone

Nessun commento

Lascia un commento