Home»Cronaca»Approfittano della processione per svaligiare appartamenti: arrestati dai Carabinieri

Approfittano della processione per svaligiare appartamenti: arrestati dai Carabinieri

In manette sette bulgari

Nel corso di un ampio servizio di controllo straordinario del territorio, predisposto dal Comando Provinciale di Foggia in occasione delle festività pasquali, i Carabinieri della Compagnia di Lucera hanno denunciato in stato di libertà sette cittadini bulgari, uno dei quali minorenne, domiciliati presso un campo nomadi di San Severo, responsabili a vario titolo del reato di porto ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.

I fatti si sono verificati a Lucera nel tardo pomeriggio di ieri, quando i militari delle Stazioni di Casalnuovo Monterotaro e Castelnuovo della Daunia, impegnati nel centro federiciano per garantire un dispositivo di prevenzione in occasione della processione del Venerdì Santo – evento che ha attirato in strada migliaia di cittadini – hanno deciso di sottoporre a controllo gli occupanti di un monovolume con targhe straniere che si aggiravano, con fare sospetto, nelle zone rurali immediatamente a ridosso dell’abitato.

I sette, cittadini bulgari alcuni dei quali sprovvisti di documenti, non hanno saputo fornire alcuna motivazione circa la loro presenza nella zona, e sono stati così sottoposti ad un'accurata perquisizione, che ha consentito di rinvenire, nel portabagagli dell’auto, trapani, frese, piedi di porco, chiavi inglesi di svariato calibro e alcuni grossi taglierini, strumenti che ogni probabilità sarebbero stati utilizzati di lì a poco per introdursi in qualche abitazione.

I sette cittadini bulgari, con non poche difficoltà superate grazie all’intervento in ausilio di un equipaggio del Nucleo Operativo e Radiomobile, sono stati dunque condotti presso la caserma di via San Domenico per essere sottoposti a tutti gli accertamenti del caso, che hanno consentito di risalire alla loro certa identità. Inchiodati alle loro responsabilità dalle evidenze raccolte, i sette sono stati denunciati in stato di libertà alle Procure della Repubblica presso il Tribunale di Foggia e presso il Tribunale per i Minorenni di Bari per il reato di porto ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Nei loro confronti è stata anche avviata una proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio dal comune di Lucera.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Quartiere Ferrovia: continuano i controlli

Articolo successivo

23 anni fa veniva brutalmente assassinato Francesco Marcone