Home»Cronaca»AK-47, munizioni e giubbotti antiproiettile in una casa: la scoperta dei Carabinieri

AK-47, munizioni e giubbotti antiproiettile in una casa: la scoperta dei Carabinieri

Ritrovato un vero e proprio arsenale

Una scoperta che pone non pochi interrogativi agli investigatori dell’Arma quella effettuata dai Carabinieri della Compagnia di Cerignola all’interno di un’abitazione abbandonata e ormai fatiscente di Stornara, dove nel pomeriggio di ieri i militari hanno rinvenuto un fucile d'assalto “kalashnikov” AK-47 perfettamente funzionante e ben oliato, 70 cartucce cal. 7,62, due ricetrasmittenti, 3 giubbotti antiproiettile e una sega circolare a scoppio, verosimilmente di provenienza delittuosa.

Insomma, tutto ciò che normalmente viene usato dalle varie bande presenti sul territorio di Cerignola e comuni limitrofi per assaltare furgoni portavalori e caveaux. I Carabinieri, dopo aver acquisito una circostanziata notizia circa la presenza di tutto quanto poi effettivamente rinvenuto e posto sotto sequestro a carico di ignoti, hanno deciso di fare una verifica all’interno dell’immobile. Ed effettivamente l’arma, con il relativo munizionamento, è stata trovata ben nascosta all’interno di una tapparella, mentre tutto il restante materiale è stato trovato all’interno di una botola posta nell’area antistante l’immobile. Tutto quanto sequestrato verrà immediatamente inviato al R.I.S. di Roma per gli accertamenti tecnici, in particolare per accertarne l’utilizzo o meno in azioni delittuose.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
1
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Cittadella-Foggia: le probabili formazioni. Out Kragl e Duhamel

Articolo successivo

Controlli da parte dei Carabinieri: effettuati tre arresti