Home»Cronaca»Ai domiciliari per spaccio di stupefacenti

Ai domiciliari per spaccio di stupefacenti

Continuano a tappeto i controlli delle Forze dell’Ordine per combattere la criminalità e l’illegalità del territorio. Fermato un altro spacciatore

Risponderà di detenzione ai fini di spaccio di marijuana un operaio di Rocchetta Sant’Antonio, Francesco Sansone, cl. ’73, con precedenti specifici, che nei giorni scorsi è stato sorpreso dai Carabinieri della locale Stazione, coordinati dalla Compagnia di Cerignola, in possesso di un ingente quantità di marijuana.

Gli militari dell’Arma hanno dedicato al piccolo centro dei monti dauni tutta una giornata, effettuando una serie di controlli e perquisizioni, anche con le unità cinofile antidroga e antiesplosivo. Numerosi i pregiudicati controllati e le perquisizioni effettuate, tra le quali anche quella a casa del Sansone, che all’interno dell’abitazione non conservava nulla di illegale. Estesa però l’attività alla campagna di sua proprietà, i cani antidroga hanno subito fiutato un forte odore di droga, indirizzando i Carabinieri verso un punto dove hanno poi effettivamente trovato alcune piante di marijuana ad essiccare.

Staccate tutte le inflorescenze dalle piante, di altezza superiore ai due metri, già praticamente essiccata e pronta per lo smercio, è stato posto sotto sequestro un quantitativo totale di circa 6,6 kg di marijuana.

L’uomo, su disposizione del Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Foggia, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, misura poi confermata dal Giudice competente a seguito della convalida dell’arresto.

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Le panchine letterarie di Foggia arrivano su La Repubblica

Articolo successivo

Fermati i ladri e ricettatori di auto che facevano il giro dell'Italia