Home»Cronaca»Aggressione vigili del fuoco a San Severo: la condanna del sindaco Miglio

Aggressione vigili del fuoco a San Severo: la condanna del sindaco Miglio

Il primo cittadino di San Severo, Francesco Miglio, ha espresso la sua totale vicinanza al corpo dei vigili del fuoco e a tutte le Forze dell'Ordine

San Severo – In seguito allo scherzo di cattivo gusto, diventato poi una vera e propria aggressione, che ha visto dei ragazzini prendere a sassate una squadra di pompieri che si stava prodigando per spegnere un incendio scoppiato a causa di un ammasso di legname, il primo cittadino, Francesco Miglio, ha espresso la sua totale vicinanza al corpo dei vigili del fuoco e a tutte le Forze dell’Ordine.
“Condanniamo fermamente – dichiara il Sindaco avv. Francesco Miglio – l’episodio davvero triste che ha visto un gruppo di ragazzini, i quali avevano appena appiccato un incendio, opporre resistenza ai Vigili del Fuoco giunti tempestivamente sul posto in via Stella Costa insieme agli agenti della Compagnia dei Carabinieri. Uno degli operatori è stato addirittura colpito ed ha dovuto fare ricorso a cure ospedaliere“.

Ed ha poi continuato. “A titolo personale e per conto dell’intera Amministrazione Comunale, esprimo nel contempo la più totale vicinanza e solidarietà al corpo dei Vigili del Fuoco ed a tutti gli agenti delle Forze dell’Ordine  impegnati nell’esercizio delle proprie funzioni che quotidianamente presidiano il territorio per assicurare vivibilità, controllo, sicurezza e ordine pubblico. Tale episodio, che ha visto coinvolto ragazzi giovanissimi, merita un’attenta riflessione da parte delle istituzioni tutte, non può passare, per la sua inaudita gravità, sotto traccia”.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

CD, berretti e cinture: ecco il bottino sequestrato dalla polizia di Foggia

Articolo successivo

“Diamoci una scossa”: nasce una convenzione tra l'Ordine degli Ingegneri e l'IISS Giannone-Masi