Conti correnti bancari, la tassa nascosta che grava sulle famiglie

Investire denaro è sempre un po' rischioso: ecco come investire in sicurezza

Foggia Reporter

Da sempre gli italiani sono rappresentati come un popolo di risparmiatori, affermazione che viene confermata anche dagli ultimi dati che Bankitalia ha reso disponibili per quello che riguarda i soldi che sono depositati sui classici conti correnti bancari e postali.

A fine 2018 la liquidità depositata in Italia ammontava a 1400 miliardi di euro, un trend in crescita che investe il nostro Paese dal 2008 a oggi, data che ha segnato l’inizio della grande bolla di crisi finanziaria che ha coinvolto tutto il mondo.

Questa tendenza al risparmio nonostante, nell’ultimo decennio, si sia arrivati a una quota pari allo zero per quanto riguarda gli interessi che sono corrisposti ai risparmiatori sulle cifre accantonate sul conto corrente.

Le banche centrali hanno spinto per l’applicazione dei tassi a zero, con la conseguenza che anche le rendite sui conti correnti sono state annullate da tutti gli istituti di credito.

Secondo lo studio effettuato da Bankitalia, le famiglie italiane, vista l’assenza di possibilità valide al conto corrente, mantengono le cifre in deposito, anche se il saldo alla fine dell’anno è negativo, con il capitale che è eroso dalle spese legate alla gestione del conto e dall’inflazione che ogni anno erode parte dei risparmi.

Dalla media dei costi rilevati, abbiamo che un conto corrente classico comporta una spesa di 79 euro annuali, mentre un conto online costa in media 15 euro annui.

Questa quadro negativo per quello che riguarda la gestione di un conto corrente determina che le famiglie italiane e i risparmiatori devono trovare delle soluzioni alternative per investire il proprio denaro e trarre dei guadagni.

Investire una somma che può essere più o meno elevata determina sempre un grado di rischio per il capitale investito, ma per trovare la giusta soluzione per le proprie disponibilità ed esigenze vengono in aiuto i consigli di Affari Miei, blog specializzato in finanza personale, che fornisce utili indicazioni su quelli che sono gli strumenti d’investimento a oggi interessanti per il risparmiatore.

Il nostro Paese soffre di un problema congenito di bassa educazione finanziaria, questo non agevola a trovare soluzioni, anche a basso rischio, di investimento, in grado quantomeno di proteggere il capitale dall’inflazione.