Cinque luoghi incantevoli in provincia di Foggia per giornate all’insegna del relax

State organizzando una gita fuori porta? Ecco cinque idee interessanti

Foggia Reporter

D’estate, appena possiamo, siamo sempre in cerca di posticini carini in cui poter trascorrere una giornata spensierata, lontani dallo smog e dai ritmi frenetici della città. Se siete in cerca di possibili mete per le vostre giornate all’aria aperta all’insegna del relax, vi proponiamo cinque luoghi incantevoli nella provincia di Foggia che dovrete assolutamente visitare.

Faeto

In provincia di Foggia, custodito tra meravigliosi boschi di faggi, sorge nella zona del Subappennino Dauno Meridionale, il piccolo borgo di Faeto. Questo piccolo centro, abitato da circa 700 persone, vanta un centro storico molto caratteristico, in cui potrete ammirare la Chiesa Madre del Santissimo Salvatore e perdervi tra le tante stradine che portano al “cunnùtte“, ovvero la porta del paese, regalandovi una vista mozzafiato sugli incantevoli boschi che circondano il paesino. Per quanto riguarda il cibo, invece, il borgo di Faeto è famoso per il delizioso prosciutto di maiale nero, una vera e propria prelibatezza.

Faeto Monti Dauni

Foresta Umbra

Per gli amanti del verde e della natura non possiamo non includere in questa nostra lista la splendida Foresta Umbra, una riserva naturale bellissima nella quale viene voglia di perdersi per sentirsi immersi in una vera e propria fiaba. Ricchissima di flora, vanta infatti oltre 2.000 di specie vegetali, e può essere considerata la più grande foresta italiana di latifoglie con faggi, veri e propri monumenti botanici. Se avete voglia di un’escursione fuori dal tempo non potete non trascorrere una giornata in questo luogo incantevole a pochi chilometri da Foggia.

Foresta Umbra

Gole di Accadia

Se avete voglia di trascorrere una Pasquetta diversa dal solito e spingervi alla scoperta di nuovi luoghi, le Gole di Accadia faranno al caso vostro. Le Gole di Accadia sono una vera e propria oasi naturale racchiusa tra i Monti Dauni. Note anche come Gole di Punta di Pietra, le Gole di Accadia costituiscono una delle tante meraviglie naturalistiche tipiche del nostro territorio sempre ricco di incantevoli sorprese. Il lago delle Gole di Accadia è un piccolo tesoro del nostro territorio che si può facilmente ammirare arrivando a piedi dal comune di Accadia, lasciandosi guidare dagli esperti del luogo, osservando lungo il cammino la fauna e la flora del luogo.

Gole Di Accadia

Lago di Biccari

Chi non conosce il Lago Pescara, attrezzato in ogni stagione per avvistamenti di animali sul Monte Cornacchia all’interno del Bosco della Cerasa? A quota 900 metri sul livello del mare è possibile ammirare un piccolo bacino lacustre naturale chiamato Lago Pescara, un caratteristico laghetto che si estende per circa tre ettari con una profondità che, al centro del lago, raggiunge anche i quattro metri. Il termine “Pescara” del laghetto, tuttavia, è improprio e deriverebbe da un errore di trascrizione sulle carte toponomastiche, in quanto la gente del posto gli assegnava il nome di “Peschiera”, attribuendo quindi al laghetto l’immagine di un luogo prospero per la pesca.

Torre Mileto

Se ai boschi e ai laghi preferite il mare, a circa 13 chilometri da San Nicandro Garganico, incastonata tra i laghi di Lesina e Varano, si sviluppa Torre Mileto, una caratteristica stazione balneare situata sulla fascia costiera. L’antica torre costiera che guarda il mare è circondata da una zona molto interessante dal punto di vista archeologico e naturalistico; in questo luogo vi furono insediamenti umani che vanno dal Neolitico al Medioevo e, inoltre, è un luogo molto affascinante per le rigogliose forme di macchia mediterranea e le specie biomarine che ospita.

Torre Mileto
Crediti Foto: Viviana Vocale