Cronaca

Blitz a Cerignola, sgominata organizzazione criminale: spaccio, estorsioni e furti nel Nord Italia

Appena terminata la conferenza stampa con il Procuratore della Repubblica di Foggia dott. Ludovico Vaccaro nella quale sono stati forniti i dettagli della maxi operazione avvenuta all’alba di oggi a Cerignola.

Fondamentali le intercettazioni per sgominare un’organizzazione criminale con base a Cerignola. Ai destinatari della misura cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Foggia, 13 soggetti, è stato contestato il reato di associazione a delinquere, la commissione di reati predatori commessi in Cerignola e in Nord Italia e la cessione di sostanze stupefacenti.

Un’attività di indagine complessa e articolata che ha portato all’arresto di diversi soggetti orbitanti nella criminalità cerignolana.

Sono state eseguite 13 misure cautelari, in particolare 8 custodie cautelari in carcere e 5 arresti domiciliari.

Tre filoni di attività criminali quelli seguiti nell’operazione di polizia giudiziaria, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia, da parte degli Agenti della Squadra Mobile di Foggia e del Commissariato di P.S. di Cerignola: spaccio, furti di auto e furti di varia natura commessi in Nord Italia.

Una vera e propria vocazione extraterritoriale per la criminalità cerignolana. In un territorio nazionale riuscire ad inviduare un deposito nel quale colpire in provincia di Vercelli non è da sottovalutare, tanti i contatti che i cerignolani sono riusciti a legare con la gente del posto, creando pericolose sinergie.

Attraverso le intercettazioni è stato individuato un gruppo di diverse persone dedite all’attività di spaccio di sostanze stupefacenti, in particolari cocaina e hashish. La base operativa del gruppo era in un box e aveva sviluppata una vera e propria organizzazione con tanto di sentinelle.

“Si era creata una vera e propria piazza di spaccio, molto fiorente”, ha affermato in conferenza Vaccaro che ha poi letto alcuni stralci delle intercettazioni nelle quali è evidente la meticolosa organizzazione del gruppo.

Siamo l’unica piazza che sta lavorando, solo noi stiamo lavorando. Qui si spaccia, non si possono fare raduni‘.

Evidentemente il gruppo era preoccupato che possibili assembramenti di consumatori dei locali in zona potessero intralciare le loro attività di spaccio.

Oltre all’attività di spaccio le indagini hanno portato a individuare un gruppo di persone dedite ai furti di autovetture con successive attività estorsive.

Anche questa un’attività molto fiorente. In un caso, un’autovettura è stata rubata per ben due volte alla stessa persona.

“Ancora una volta abbiamo constatato una scarsa collaborazione delle vittime – ha affermato in conferenza Vaccaro -. In molti casi hanno denunciato solamente il furto e non le richiste estorsive ricevute e che sono state percepite attraverso le intercettazioni”.

A chiudere il cerchio delle indagini un terzo filone, quello dei furti commessi nel Nord Italia. E’ stata accertata l’esistenza di un gruppo dedito all’organizzazione di furti, una vera associazione a delinquere finalizzata a commettere un numero considerevole di furti.

Sono stati accertati due episodi in particolare, entrambi commessi nella provincia di Vercelli, Formigliana, di enormi dimensioni.

Il primo avvenuto nell’aprile 2018 che ha avuto ad oggetto 105 bancali di tonno per 97 tonnellate e bancali di caffè per un valore complessivo di 400mila euro; e nel novembre 2018 un furto di 40 bancali di merluzzo e un tentativo di furto sventato.

Parliamo di furti per centinaia di migliaia di euro che mettono in ginocchio le imprese che li subiscono.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock