Bitonto-Foggia 0-0. I rossoneri reggono in dieci uomini

Punto prezioso per i rossoneri, in inferiorità numerica dal 57'

Foggia Reporter

Il Foggia esce indenne da Bitonto portando a casa un punto prezioso, considerata l’inferiorità numerica per l’espulsione di Salvi al 57′. I rossoneri mantengono la seconda posizione in classifica.

Bitonto (3-5-2): Figliola; Terrevola, Colella, Gargiulo; Turitto, Lomasto, Piarulli, Biason, Marsili; Patierno, Lattanzio. Allenatore signor Roberto Taurino.

Foggia (3-4-1-2): Fumagalli; Delli Carri, Viscomi, Di Jenno; Kourfalidis, Staiano, Salvi, Gentile, Di Masi; Tortori, Iadaresta. Allenatore signor Ninni Corda.

Dopo 6′ padroni di casa pericolosi con Gargiulo, che non riesce a trovare la deviazione vincente graziando Fumagalli. Il Foggia replica con Cittadino, autore di due iniziative al 9′ e all’11’. Al 21′ Tortori prova a sfruttare un errato disimpegno di un difensore neroverde ma il suo colpo di testa è preda di Figliola. Al 41′ padroni di casa vicini al vantaggio, colpo di testa di Lattanzio e pallone di poco alto sopra la traversa. Sul finire di tempo annullata una rete a Tortori, in evidente posizione di fuorigioco. Si va al riposo sul punteggio di 0-0.

Al 46′ calcio di punizione di Cittadino per un fallo su Gentile, ma il pallone termina tra le braccia di Figliola. Quattro minuti dopo brividi per la retroguardia rossonera. Fumagalli e Viscomi evitano il peggio su Piarulli. Al 57′ il Foggia resta in dieci uomini per l’espulsione di Salvi, reo di aver atterrato Patierno al limite dell’area di rigore. I padroni di casa reclamano il calcio di rigore. Ninni Corda getta nella mischia il nuovo acquisto Carboni al posto di Tortori; esce anche Staiano in luogo di Gibilterra. I rossoneri riescono a reggere in inferiorità numerica, non disdegnando anche qualche iniziativa offensiva. All’83’ conclusione di Gibilterra che non impensierisce Figliola. Poco dopo, ammonito per proteste mister Corda. Si riscaldano gli animi in campo, con i padroni di casa che reclamano su qualche intervento borderline dei difensori rossoneri. Espulso anche l’allenatore del Bitonto, Taurino.

I rossoneri resistono durante i quattro minuti di recupero e portano a casa un punto prezioso.

Foto credits: Lugia Spinelli
Foggiareporter.it