Home»Attualità»Tornano in piazza le stelle di Natale dell’ AIL

Tornano in piazza le stelle di Natale dell’ AIL

Saranno cinque gli stand che l'Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma allestirà nella nostra città 

Saranno cinque gli stand che l’Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma allestirà nella nostra città

AIL, Associazione Italiana Contro le Leucemie, i Linfomi ed il Mieloma, Sezione di Foggia, rinnova l’impegno di combattere le malattie ematologiche, ed anche quest’anno “scende” in piazza con i suoi splendidi volontari per la Manifestazione Stelle di Natale 2018.

La raccolta fondi potrà finanziare progetti di ricerca dell’Università degli Studi di Foggia, l’attività di figure professionali che affiancano il lavoro del personale di ruolo per l’assistenza e la cura dei malati ematologici e per supportare le Ematologie degli OO.RR. di Foggia e San Giovanni Rotondo, e la Pediatria Onco-Ematologica di San Giovanni Rotondo. Ed ancora accogliere i parenti dei pazienti fuori sede ed erogare contributi alle famiglie dei pazienti più bisognosi. Nel 2017, di rilevante importanza è da annoverarsi il sostegno finanziario che AIL Foggia ha dato nel processo di accreditamento al CNT (Centro Nazionale Trapianti) dell’UOC di Ematologia e Trapianto di cellule staminali emopoietiche di Foggia, che ha consentito l’adeguamento agli standard qualitativi nazionali.
Nei giorni 7, 8 e 9 dicembre i volontari offriranno le Stelle di Natale dietro un contributo minimo di 12 euro.

Troverete gli stand a Foggia presso il Pronao della Villa Comunale, l’Isola Pedonale di Corso Vittorio Emanuele, il Centro Commerciale “Mongolfiera”, i supermercati “La Prima” di Via Zara, l’ex centro commerciale “Cristallo” di Via Nedo Nadi ed in oltre 40 paesi della provincia di Foggia.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Cibo, musica e spettacoli a misura di tutti: questo è il Natale ad Orsara di Puglia

Articolo successivo

Foggia-Venezia, le probabili formazioni. Out Kragl. Galano alle spalle di Iemmello e Mazzeo

Nessun commento

Lascia un commento