Home»Attualità»L’invasione dei grilli continua ma c’è chi li difende: “non sono un pericolo pubblico”

L’invasione dei grilli continua ma c’è chi li difende: “non sono un pericolo pubblico”

I grilli sono molto diversi dagli scarafaggi: non tutti gli insetti meritano la fama di animali pericolosi per la salute

Nell’ultima settimana siamo stati tempestati da segnalazioni di cittadini foggiani e non solo che lamentano un vero e proprio assalto di grilli neri nelle strade della città e della provincia. A subire l’invasione, non sono stati solo gli abitanti di Foggia, il grillo, infatti, ha preso d’assalto Cerignola, Torremaggiore, Ordona e San Severo.

Persino uscire di casa sembra esser diventato un problema per i nostri lettori, perchè “si viene assaliti da insetti enormi che planavano”, “scarafaggi volanti”, dicono alcuni, “esseri orribilanti e disgustosi”, altri.

Tuttavia ci sono alcune voci fuori dal coro. Girando su Facebook è possibile notare diversi post in cui alcuni abitanti della provincia di Foggia sottolineano l’enorme differenza tra i grilli e gli scarafaggi, cercando di scagionare i piccoli fratelli del famoso Grillo Parlante di Pinocchio.

Oltre al ribrezzo per la vista di questo piccolo animaletto nero, ad allarmare le persone sono anche le ripercussioni sull’igiene che il fenomeno comporta. Ma bisogna precisare che per quanto molti provino orrore per qualsiasi forma di insetto, non tutti gli insetti meritano la fama di animali pericolosi per la salute.

Vi riportiamo il pensiero di un utente:

«I grilli sono quegli insetti che per tutta la calda estate ci rasserenano con il loro canto serale e notturno, in questi giorni sono visibili, in gran numero, grazie ad una buona stagione estiva di riproduzione. Ed è panico fra gli umani. Ma, al contrario degli scarafaggi, i grilli non frequentano zone malsane. Non mangiano carni o residui in decomposizione, si nutrono di vegetali, per questo non sono vettori particolari di malattie. Invece, il massivo, utilizzo di insetticidi di emergenza, in questo caso per debellare i grilli, genera certamente un incremento di tumori nell’uomo. A noi la scelta».

 

 

 

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Foggia, zona Teatro del Fuoco: arrestato un 20enne, nascondeva hashish nelle parti intime

Articolo successivo

Non perdetevi l'Apulian Guitar Startup