Home»Attualità»Le truffe sui contratti energia: come avvengono e come difendersi

Le truffe sui contratti energia: come avvengono e come difendersi

Truffe sui contratti energia: come difendersi

Conoscere tutti i trucchi utilizzati dai truffatori, che agiscono indisturbati aggirando gli utenti e proponendo contratti energia fasulli, può essere un ottimo sistema per non cadere in facili tranelli.

Ad essere più soggetti alle malefatte dei manigoldi sono coloro che si mettono alla ricerca di nuove
tariffe, per risparmiare sulla bolletta di luce e gas.

I truffatori coinvolgono nuovi utenti proponendo loro offerte super vantaggiose, tariffe dalla  convenienza elevata. Gli utenti a caccia di convenienza spesso si lasciano attirare e cadono nella trappola, per poi ricevere sgradite sorprese e bollette dai costi improponibili.

L’universo delle truffe sui contratti energia: come avvengono

Ad essere colpiti non sono soltanto anziani ignari, colpevoli di essersi fidati troppo. In realtà ad essere attirati dalle sirene della convenienza sono persone di ogni età, che vengono abilmente raggirate da chi si professa rappresentante di uno dei tanti gestori energetici e non lo è. Spesso i malfattori si presentano alla porta e attirano nella rete, proponendo tariffe decisamente interessanti.

Accanto alle truffe del ‘porta a porta’ hanno un’elevata incidenza quelle telefoniche. In entrambi i casi i malfattori cercano di scoprire i codici POD e PDR, che identificano il contratto corrispondente ad un’utenza ben precisa sia nel settore dell’energia elettrica che del gas.

Questi due codici sono essenziali per poter attivare una nuova offerta ed una volta identificati con l’inganno consentono ad un truffatore di portare a termine un nuovo contratto, alle spalle di un ignaro utente, che scopre solo con il tempo di aver cambiato gestore a sua insaputa.

La truffa come detto avviene attraverso un fantomatico call center, oppure direttamente al domicilio dell’utente,  che apre la porta ad un ipotetico rappresentante intenzionato a recuperare con qualsiasi stratagemma i due famigerati codici.

Quali sistemi adottare per difendersi dalle truffe

I sistemi per difendersi dai truffatori ci sono, ed è fondamentale farne buon uso per capire se l’offerta tariffaria per la fornitura di luce e gas è davvero interessante oppure è solo un bluff.

La prima cosa da tenere in considerazione è quella di non comunicare mai e poi mai i propri dati, se
non dopo aver fatto tutte le verifiche del caso.

In secondo luogo chiedete che l’offerta, o un fac-simile di contratto, vi venga mandato via email per
poterlo valutare con calma ed attenzione. L’aver firmato un contratto comunque non ha validità legale perché si può esercitare il diritto di recesso e poi, comunque, è necessario che la società energetica chieda una conferma inviando una lettera, una mail o un suo incaricato effettui una telefonata.

Un’altra buona arma di tutela è quella di diffidare di email dal contenuto dubbio ed ingannevole, che
contengono proposte sin troppo convenienti o finte bollette, che vi invitano a pagare per una  fornitura che poi si rivela inesistente.

Scegliere un’offerta web sicura? È possibile grazie a comparatori affidabili come ComparaSemplice.it

Se il vostro intento è risparmiare sulle spese di luce e gas potete sfruttare le tante opportunità che vi
propone ComparaSemplice.

Parliamo di un servizio efficiente, gestito da una società autorevole nel campo della comparazione. Una proposta grazie alla quale potrete prendere visione delle tante offerte del mercato energetico, scegliendo quella che meglio si adegua alle vostre esigenze al prezzo più conveniente, lungi da possibili truffe.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Mauro Zingarelli protagonista del "Lucca Comics and Games"

Articolo successivo

Il giornale scolastico ilSottosopra conquista il Premio Nazionale “Giornalista per 1 giorno”

Nessun commento

Lascia un commento