Home»Attualità»Il sindaco di Genova ringrazia Landella

Il sindaco di Genova ringrazia Landella

"Grazie per la vostra squisita sensibilità": il sindaco di Genova ringrazia il primo cittadino foggiano

A poco meno di un mese dal disastroso crollo del ponte Morandi a Genova, Marco Bucci, primo cittadino del capoluogo ligure ha scritto una lettera per ringraziare il sindaco di Foggia Franco Landella per il suo sostegno.

Lo scorso 15 agosto, il sindaco Landella, aveva deciso di rinviare il concerto di Roby Facchinetti e Riccardo Fogli e i caratteristici fuochi d’artifici previsti per la sera di Ferragosto, in segno di cordoglio per le 43 vittime del 14 agosto.

Questa dimostrazione di vicinanza e rispetto dimostrata da Landella e dalla stessa città di Foggia nei confronti del terribile evento che ha colpito Genova, è stata molto apprezzata da Bucci che ha voluto ringraziare con una lettera il primo cittadino foggiano.

Landella ha voluto condividere con i suoi cittadini le toccanti parole del collega ligure:

“Caro sindaco, a nome della città di Genova e della Civica Amministrazione desidero ringraziarti per il messaggio di cordoglio e solidarietà che hai voluto farci pervenire in questa tragica circostanza. Ho molto apprezzato sia le Tue parole sia il gesto significativo attraverso il quale avete voluto manifestare simbolicamente la vostra vicinanza alla nostra città rinunciando a una festività che per la vostra comunità ha un grande valore e un profondo significato.

Grazie per la vostra squisita sensibilità. Genova è ferita, ma non in ginocchio. La cittadinanza si sta rimboccando le maniche e sta già lavorando per costruire il futuro. Sono certo che ce la faremo. Ancora grazie per il vostro sostegno e la vostra vicinanza che ci sono di grande conforto”.

 

 

Lettera Sindaco Di Genova

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Foggia, sabato amichevole allo Zaccheria contro la Paganese

Articolo successivo

Foggia: gli Agenti della Polizia di Stato rinvengono due auto rubate e le restituiscono ai proprietari

Nessun commento

Lascia un commento