Home»Attualità»Don Uva: presto le certificazioni di qualità ISO ma resta fuori l’istituto ortofrenico. È polemica

Don Uva: presto le certificazioni di qualità ISO ma resta fuori l’istituto ortofrenico. È polemica

Di Fonso: "Temiamo futuri licenziamenti"

L’Amministratore delegato di universo salute Dr. Paolo Telesforo nell’incontro del 20 settembre 2018 con medici ed operatori sanitari presso la sede di Foggia ha comunicato che presto si arriverà alle certificazioni di qualità ISO  delle due area del Don Uva, quella Ospedaliera ed extra ospedaliera, resterebbe fuori l’istituto ortofrenico.

Lo stesso amministratore di Universo salute è stato incalzato dal segretario provinciale Usppi Massimiliano  Di Fonso che chiedeva le motivazioni del perchè l’area ortofrenica fosse fuori dalla certificazione di qualità.

“Non abbiamo visto il film “, dove i lavoratori e i pazienti dell’istituto ortofrenico siano discriminati qualitativamente e professionalmente – afferma Di Fonso -. Temiamo che dietro la mancanza della certificazione ISO vi sia l’intenzione oggettiva di avviare una stagione di esuberi che alla scadenza dei due anni imposti dal ministero dia via libera a licenziamenti collettivi.

Ricordiamo che nelle aree dell’istituto ortofrenico di Foggia e Bisceglie risultano ricoverati 600 pazienti parte dei quali psichiatrici ed 400 lavoratori e che fisiologicamente ogni anno muoiono 40 degenti, con il mancato riconoscimento del posto letto, perché l’istituto ortofrenico non è classificato dalla regione Puglia.

Saremo attenti e vigili a verificare quanto accadrà nei prossimi giorni, se effettivamente l’istituto ortofrenico non sarà riconosciuto, non esiteremo ad avviare azioni di lotta e presidi permanenti innanzi ai cancelli del Don Uva per evitare una nuova fase di tensione sociale”

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
1
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Bancario "infedele" favorisce una rapina nella propria banca e finisce in manette

Articolo successivo

Arrestati due caporali bulgari: costringevano i lavoratori a vivere in condizioni disumane