Home»Attualità»Disagi sulla tratta ferroviaria San Severo-Bari: i pendolari sono stanchi

Disagi sulla tratta ferroviaria San Severo-Bari: i pendolari sono stanchi

Sempre più disagi per i pendolari che viaggiano da San Severo a Bari

I disagi dei pendolari sulla tratta ferroviaria tra San Severo e Bari sono stati argomento delle audizioni tenutesi in V commissione consiliare, presieduta da Mauro Vizzino. Su richiesta del consigliere regionale di Forza Italia, Domenico Damascelli alla seduta sono intervenuti il dirigente regionale della Sezione trasporto pubblico, la referente di Trenitalia e il comitato degli studenti che ha illustrato ai commissari le criticità legate alla sicurezza e alle condizioni di viaggio di quanti ogni giorno devono spostarsi sulla linea adriatica gestita da FS.

Una situazione aggravatasi dopo la chiusura del tratto Andria-Corato di Ferrotramviaria a seguito dell’incidente del luglio 2016, che ha visto aumentare il numero dei passeggeri sui convogli di Trenitalia con gravi disagi soprattutto nelle fasce orarie 7/8 e 12,30/14, e in merito alla quale anche la consigliera del Movimento 5 stelle Grazia di Bari aveva già sollecitato una raccolta firme.

Riconoscendo la maggior concentrazione di passeggeri negli orari indicati dagli studenti, il dirigente dell’assessorato ha comunicato che sulla tratta sono attualmente garantiti 6 treni e che i dati rilevati dai monitoraggi rientrano comunque nei limiti consentiti. Ha inoltre annunciato che con l’entrata in vigore dell’orario invernale, le corse mattutine verranno rimodulate in modo da aumentare l’offerta e che per fine anno è previsto l’arrivo di nuovi treni a 6 casse per consentire una maggiore capacità di trasporto.

Incalzato dai commissari, il dirigente ha comunque dichiarato la disponibilità ad effettuare ulteriori monitoraggi per valutare una modifica al programma di servizio.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

A Peppe Zullo il premio di Slow Food-Osterie d’Italia 2019

Articolo successivo

Foggia-Padova, le probabili formazioni. Esordio di Galano dal 1'