Raffica di arresti a Foggia e in provincia: in manette sette persone

Nel corso del fine settimana gli Agenti della Polizia di Stato della ...

Foggia Reporter

Nel corso del fine settimana gli Agenti della Polizia di Stato della Questura di Foggia e dei Commissariati di P. S. della provincia hanno eseguito diversi arresti in ottemperanza ad ordini di esecuzione ed anche un arresto in flagranza di reato.

A Manfredonia il 2 marzo u.s., gli Agenti del locale Commissariato di P.S. hanno tratto in arresto VALENTE Fabio, classe 1973 in ottemperanza ad un ordine di esecuzione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia, per l’espiazione della pena in regime di detenzione domiciliare. Il predetto deve scontare la pena di un 1 anno e 8 mesi per furto aggravato commesso nel 2006m a San Giovanni Rotondo.Terminate le formalità di rito il VALENTE veniva accompagnato presso la propria abitazione.

A Cerignola in data 2 marzo u.s. gli Agenti della Polizia di Stato del locale Commissariato di P. S. hanno tratto in arresto SIPARIO Savino, classe 1978.

Nei confronti del predetto è stato eseguito un ordine di esecuzione in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia. Il SIPARIO deve espiare la pena di 1 anno e otto mesi per furto aggravato commesso a Cerignola nel 2008. Terminate le formalità di rito l’arrestato veniva accompagnato presso la propria abitazione. Sempre a Cerignola in data 2 marzo u.s., gli Agenti della Polizia di Stato del locale Commissariato di P. S. hanno tratto in arresto COSTANTINO Luigi, classe 1989, in atto sorvegliato speciale.

Nei confronti del predetto è stato eseguito un ordine di esecuzione in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia. Il COSTANTINO deve espiare la pena di 1 anno e sei mesi di reclusione e mesi due di arresto in esecuzione di pene concorrenti, relative alla detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e alla violazione della sorveglianza speciale. Terminate le formalità di rito l’arrestato veniva accompagnato presso la propria abitazione.

A San Severo in data 2 marzo u.s. Agenti della Polizia di Stato del locale Commissariato di P. S. hanno tratto in arresto BEVILACQUA Antonio, classe 1976. Nei confronti del predetto è stato eseguito un ordine di esecuzione in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia. Il predetto è stato riconosciuto colpevole del reato di rissa commesso a San Severo nel 2010, deve espiare una pena di due mesi di reclusione.

Terminate le formalità di rito l’arrestato veniva accompagnato presso la propria abitazione.
A Foggia in data 2 marzo u.s. Agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura di Foggia hanno tratto in arresto A. G. , classe 1970.

Nei confronti del predetto è stato eseguito un ordine di esecuzione in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia. Il predetto è stato riconosciuto colpevole del reato di maltrattamenti in famiglia commesso a Foggia fino al 2014 e deve scontare la pena di due anni e tre mesi.
Terminate le formalità di rito l’arrestato veniva accompagnato presso la propria abitazione.

A Foggia in data 2 marzo u.s. Agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura di Foggia hanno tratto in arresto M. P. , classe 1970.

Nei confronti del predetto è stato eseguito un ordine di esecuzione in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia. Il predetto è stato riconosciuto colpevole del reato di guida in stato di alterazione psicofisica, commesso in Foggia nel 2011, deve scontare la pena di 4 mesi di arresto.
Terminate le formalità di rito l’arrestato veniva accompagnato presso la propria abitazione.

A Foggia in data 2 marzo u.s. Agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti unitamente ad un Agente del Commissariato di P.S. di Lucera hanno tratto in arresto in flagranza di reato MAURIELLO Andrea, classe 2000.
I Poliziotti verso le 14.30 nel corso di un servizio di controllo del territorio, finalizzato al contrasto dei reati predatori intervenivano su segnalazione di un’Agente libero dal servizio.

Questi aveva notato un giovane armeggiare vicino ad una bicicletta, con l’intento di spezzare il cavo d’acciaio che la teneva legata con un lucchetto all’inferriata condominiale. Mentre l’Agente teneva sotto controllo il giovane, interveniva anche la pattuglia della volante.

Il malfattore non appena vedeva gli Agenti scappava attraverso i cortili, ma veniva inseguito e fermato poco dopo.
Dopo le formalità di rito il MAURIELLO veniva condotto presso la propria abitazione agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.