Allarme processionaria a Foggia: avvistato lepidottero letale per i cani

Con la promavera arriva anche la processionaria

Foggia Reporter

Foggia – Con la promavera arriva anche la processionaria, incubo per i nostri amici pelosi a quattro zampe.

L’associazione foggiana “Qua la zampa” ha reso nota sulla sua pagina Facebook la presenza di una processionaria in zona ospedale, precisamente in via Luigi Pinto altezza Pasticceria Saint Honorè.

Con il primo caldo il lepidottero pericolosissimo per i cani inizia a farsi vedere. Per i nostri amici a quattro zampe questo insetto rappresenta un vero e proprio pericolo mortale. In apparenza sembrano semplici e lunghi bruchi, chiamati così per il loro muoversi sul terreno in fila, formando una sorta di “processione”, in realtà questi insetti dell’ordine dei lepidotteri possono essere pericolosi per gli uomini e letali per i cani.

Il pericolo della processionaria è rappresentato dai suoi peli urticanti, che con la loro forma uncinata si agganciano alla vittima provocando reazioni cutanee, alle mucose, agli occhi e alle vie respiratorie. I luoghi in cui è più facile incontrare questo lepidottero sono quelli in cui sono presenti i pini, e il periodo di maggior rischio di contatto con le processionarie inizia a marzo.

“Non andate vicino ai pini, parco San Felice, a breve sarà pieno di questi bruchi mortali. Se avete la sfortuna che il vostro cane incroci questo lepidottero, sciacquare la parte con abbondante acqua e bicarbonato e correre dal veterinario”, ecco il commento di una donna sotto al post dell’associazione foggiana.

Quello illustrato in questo commento è un consiglio per un’operazione di primo soccorso. Se il vostro cane è entrato in contatto con l’insetto è necessario, infatti, rimuovere rapidamente i peli residui lavando la bocca del cane con un abbondante soluzione di acqua e bicarbonato (si consiglia di indossare guanti di lattice per evitare di toccare  i peli urticanti).

Processionaria

Purtroppo questo insetto può essere davvero letale per i cani e bisogna prestare la massima attenzione. I sintomi del contatto con una processionaria sono immediati: noterete un’intensa salivazione, a cui fa spesso seguito il vomito, dopodiché la lingua si ingrosserà notevolmente e inizia il processo di necrosi della parte che è venuta a contatto con il bruco, con la conseguente perdita di porzioni di lingua.

Il cane, inoltre, mostrerà evidenti segni di debolezza, rifiuterà il cibo e potrebbe avere sintomi febbrili. In questo caso portate subito il vostro amico a quattro zampe dal veterinario, è necessario agire con la massima tempestività.

Fonte: lifegate.it