Home»Cronaca»Maltrattamenti in famiglia: un arresto a Foggia

Maltrattamenti in famiglia: un arresto a Foggia

Escalation di violenza fino ad arrivare all’ultimo grave episodio in cui il marito l’aveva aggredita dapprima con un coltello e poi lanciandole una sedia

Il 10 ottobre, Agenti della Polizia di Stato appartenente alla locale Squadra Mobile hanno tratto in arresto un trentatreenne foggiano, in esecuzione dell’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere, emessa dal GIP presso il Tribunale di Foggia, per maltrattamenti in famiglia.

Le indagini sono partite quando nel luglio scorso la moglie dell’arrestato, a seguito dell’ennesima aggressione subita da parte del coniuge, decideva di sporgere denuncia. La signora dichiarava di subire violenze dal 2013, anno del matrimonio, e che tali violenze erano state perpetrate anche nei confronti dei due figli minori. A seguito delle violenze subite, sia quando era incinta e sia alla presenza dei figli, era stata spesso costretta a ricorrere alle cure mediche, fino ad arrivare all’ultimo grave episodio in cui il marito l’aveva aggredita dapprima con un coltello e poi lanciandole una sedia; costretta a rifugiarsi dalla madre unitamente ai figli, aveva chiamato la polizia.

L’uomo è stato arrestato e tradotto presso la locale Casa Circondariale a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia.

Prosegue il lavoro della Polizia di Stato a tutela dei soggetti più deboli che si ritrovano a subire inaccettabili violenze in seno alla famiglia.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Luxuria bacchetta Asia Argento su twitter: "avresti dovuto dire no"

Articolo successivo

Operazione Last Day: 8 arresti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *